Italiani a Shanghai e` il network associativo che si propone di riunire la comunita` italiana a Shanghai attraverso attivita` di relazione e supporto. La nostra Mission  e` quella di trasformare una community legata al sito e ai social in una Comunita` che si incontra si relaziona e si supporta. Per aumentare le potenzialita` delle  attivita` e per avere un riconoscimento pubblico il 13 ottobre 2016 Italiani a Shanghai e` diventata una associazione.

Di seguito vi riportiamo lo Statuto.

Disposizioni generali

Articolo 1
(della costituzione)
E' costituita una Associazione senza scopo di lucro denominata Italiani a Shanghai.

Articolo 2                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    
(della lingua)                                                                                                                                                                                                                                                                                             La lingua dell`Associazione e` l`italiano.
Articolo 3
(della sede)
L'Associazione ha sede a Shanghai, presso la sede del Consolato Generale a Shanghai.  Può istituire sedi secondarie in Cina (assumendo il nome della citta`in cui viene istituita, per es. Italiani a xxxxx), in Italia e in qualunque altro Stato.

Articolo 4
(della durata)
L'Associazione ha durata illimitata.

Articolo 5
(dello scopo)
Gli scopi perseguiti dall'Associazione sono:
1. Promuovere e sviluppare relazioni amichevoli tra gli italiani e gli amici di italiani coinvolti nella realta` cinese al fine di favorire lo scambio reciproco di idee e di esperienze;
2. Promuovere e rafforzare l`italianita`, lo stile e la creatività che contraddistingue gli italiani all’estero;
3. Facilitare l’inserimento e l’integrazione dei cittadini e dei professionisti italiani nella realtà cinese.                                                                                                                               4. Creare una rete di relazioni e di iniziative idonee a supportare i cittadini italiani che si dovessero trovare in difficolta` sul territorio cinese mediante una mutua assistenza.
L’Associazione può aderire ad altre organizzazioni, nazionali o internazionali, che perseguono scopi analoghi a quelli individuati dal presente Statuto.

Articolo 6
(delle attività)
L’Associazione si propone di perseguire i propri fini attraverso le seguenti attività:
- Lo svolgimento di funzioni di coordinamento e scambio di informazione tra gli associati principalmente attraverso l’esistenza di una lista di discussione elettronica;
- L'organizzazione di eventi sociali quali ad esempio feste, incontri, conviviali e raduni;
- L’organizzazione di eventi culturali quali ad esempio tavole rotonde, seminari e conferenze;
- Il mantenimento di un sito web come luogo di dibattito e scambio di esperienze e osservazioni degli Associati e dall’Associazione;                                                                     - La promozione di iniziative di solidarieta` e sostegno a favore dei cittadini di nazionalita` italiana presenti sul territorio della RPC;                                                                                                                            - La convocazione  della Consulta di tutte le Associazioni Italiane ed altre realta`italiane, pur se non organizzate in forma associativa,  presenti a Shanghai al fine di promuovere l`unita` della comunita` italiana sul territorio, anche attraverso  l`organizzazione di eventi interassociativi e la promozione di un progetto di beneficenza comune;                                                                                                                                                                                                                                                               ed ogni altra attività strumentale al raggiungimento degli scopi dell’Associazione.

Articolo 7
(degli organi)
Sono Organi dell'Associazione:
- L'Assemblea;
- Il Consiglio Direttivo;                                                                                                        
- Il Presidente Esecutivo e il Vice Presidente del Consiglio Direttivo;
- Il Tesoriere.                                                                                                                   Sono eleggibili alle cariche sociali solo i soci ordinari e quelli aggregati. I soci aggregati non sono eleggibili alla carica di Presidente Esecutivo. Gli organi societari rimangono in carica tre anni associativi e possono essere rieletti per un secondo mandato. Successivamente possono essere rieletti anche dopo il secondo mandato dopo almeno un triennio di pausa dalle cariche associative. In caso di mancanza di candidati, l`assemblea generale puo` deliberare in via del tutto eccezionale, la rielezione di un membro scaduto del Consiglio Direttivo.

Articolo 8
(del patrimonio, composizione)
L'Associazione non ha fini di lucro e i proventi delle attività non potranno, in nessun caso, essere divisi fra gli Associati, anche in forme indirette. Il patrimonio associativo è formato:
- dal ricavato delle iniziative volte al reperimento di fondi;                                                      - dalle contribuzioni dei propri aderenti;                                                                               - dalle offerte , donazioni e lasciti;                                                                                      - - dalle eccedenze annue delle entrate sulle uscite;                                                               
- dalle elargizioni, donazioni e lasciti dei soci o di terzi;
- dalle sponsorizzazioni di sostenitori dell'Associazione;
- dal ricavato che si potrà ritrarre dalle attività di promozione;                                               - dai contributi ministeriali, regionali, internazionali e di ogni altro ente locale o pubblico;         - dai beni acquistati con detti contributi, elargizioni, donazioni, lasciti, rimborsi;
- da ogni altra entrata o conferimento.
In caso di scioglimento dell'Associazione, il patrimonio dovrà essere devoluto ad altre organizzazioni non lucrative aventi finalità analoghe individuate dall’Assemblea con la delibera di scioglimento.

Articolo 9
(delle prestazioni e donazioni)
L'Associazione può favorire lo sviluppo e le attività di altre associazioni o altre persone fisiche e giuridiche, sempre nel rispetto dei fini comuni, sotto forma di prestazioni di opera, contribuzioni o donazioni di qualunque tipo.


I Soci

Articolo 10
(dei Soci)
Il numero dei Soci è illimitato. Potranno essere invitate a far parte dell’Associazione le persone fisiche o giuridiche che condividano gli scopi dell'Associazione e si impegnino ad osservare le norme del presente Statuto.
I Soci saranno suddivisi nelle seguenti categorie:
- Soci Fondatori: quelli che partecipano alla costituzione dell'Associazione;
- Soci Onorari: le persone, gli enti pubblici o privati che si siano distinti per il loro particolare apporto nel conseguimento degli scopi associativi e quelle personalità del mondo professionale il cui esempio o contributo venga riconosciuto di eccezionale merito;  
- Soci Ordinari:    i cittadini italiani che risiedono temporaneamente o permanentemente sul territorio della RPC.                                                                                                                                                                                                                                                                                    - Soci Sostenitori : persone fisiche di entrambi i sessi, o persone giuridiche, di qualsiasi cittadinanza che con atti liberali registrati all`uopo dal Consiglio Direttivo intendano sostenere economicamente le attivita` dell`associazione, riservandosi di partecipare alla vita sociale.                                                                                                                                                                                                           – Soci aggregati: i cittadini di altre nazionalita` che condividono la lingua e la cultura italiana.
Tutti i Soci sono eleggibili alle cariche sociali, hanno diritto di partecipare alle Assemblee e di votare come appresso descritto. Sono eleggibili alle cariche sociali solo i soci ordinari e quelli aggregati. I soci aggregati non sono eleggibili alla carica di Presidente Esecutivo.

Articolo 11
(dell'ammissione, diritti e doveri)
La qualifica di Socio può essere acquisita solo su invito o mediante presentazione di altro Socio. L'ammissione dei Soci avviene su domanda scritta degli interessati e secondo il giudizio del Consiglio Direttivo. I Soci Onorari vengono nominati su parere unanime del Consiglio Direttivo. In seguito alla domanda di ammissione l`iscrizione viene perfezionata dal pagamento della quota annuale. L`anno associativo e` il periodo intercorrente dal 1 settembre dell`anno in corso al 31 agosto dell`anno successivo.                                                                                                                                                                            I soci si impegnano a realizzare gli scopi dell`Associazione ed in particolare:                                                                                                                                                                                                  - a collaborare alle iniziative sociali;                                                                                                                                                                                                                                                             - ad affermare e diffondere lo spirito associativo;                                                                                                                                                                                                                                           - a rispettare e a far rispettare lo Statuto e le direttive emanate dagli organi dell`Associazione.                                                                                                                                                                          I soci hanno diritto a partecipare a tutte le attivita` ed iniziative sociali anche quelle organizzate in collaborazione con altre Associazioni.                                                                                                                              I soci riceveranno informazione di queste attivita` mediante posta elettronica e altri idonei strumenti di comunicazione.

Articolo 12
(della rinuncia,della esclusione del Socio)
Il recesso puo` intervenire in qualsiasi momento  ed ha effetto dal momento della sua comunicazione scritta al Presidente.  Il socio receduto non puo` chiedere la restituzione dei contributi versati ne puo` vantare alcun diritto sul patrimonio sociale.                                                                                                                                                                                                                                                                     Il socio cesserà altresì di far parte dell'Associazione qualora secondo il Consiglio Direttivo  non sarà più in linea con gli scopi dell’Associazione per la sussistenza di gravi motivi, quali per esempio:                                                                                                                           - il socio che manifesti una indegnita`di appartenenza all`Associazione mediante una condotta che direttamente o indirettamente arrechi danno all`Associazione e/o alla sua immagine;                                          - il socio che non sia in regola con il pagamento della quota sociale;
- il socio che utilizzi il nome dell`Associazione senza la prescritta autorizzazione scritta. (art.13)                                                                                                                                       L`esclusione e` deliberata dalla Assemblea Generale a maggioranza dei due terzi aventi diritto il voto.
Il socio escluso o cessato non puo` chiedere la restituzione dei contributi versati ne puo` vantare alcun diritto sul patrimonio sociale.              
Articolo 13                                                                                                                                                                                                                                                                                                   Il socio che di sua iniziativa voglia utilizzare il nome dell`Associazione per promuovere attivita` di quasiasi  genere essa si tratti, deve munirsi di preventiva autorizzazione scritta da parte del Consiglio Direttivo. Il Socio che ne utilizzi il nome senza la preventiva autorizzazione sara` immediatamente escluso.

L’Assemblea dei Soci

Articolo 14
(dell'Assemblea, convocazione)
L'Assemblea si riunisce almeno una volta all'anno entro il 31 luglio per gli adempimenti ordinari previsti dallo Statuto e ogni qualvolta il Consiglio Direttivo ritenga opportuno convocarla o ne faccia richiesta scritta almeno la meta’ dei Soci dell'Associazione.
L'Assemblea è convocata, mediante avviso contenente l'indicazione del giorno, l'ora, del luogo e l'ordine del giorno, comunicato per lettera ordinaria o per posta elettronica o pubblicato sul sito web dell'Associazione. Tale comunicazione dovrà essere comunicata almeno entro 15 (quindici) giorni prima della data stabilita per la convocazione.
L’Assemblea è validamente costituita indipendentemente dal numero dei Soci intervenuti e delibera con la maggioranza del 50% +1 dei Soci presenti unitamente al voto favorevole di tutti i soci fondatori presenti.
Nel caso di modifiche dello Statuto, l’Assemblea delibera con maggioranza del 75% dei presenti.

Articolo 15
(dell'Assemblea, poteri)
L'Assemblea:
- nomina i componenti del Consiglio Direttivo;
- delibera sulle questioni ad essa sottoposte dal Consiglio Direttivo;
- modifica le norme del presente Statuto;
- delibera sullo scioglimento dell’Associazione.                                                        

Il Consiglio Direttivo

Articolo 16
(del Consiglio, composizione tempi e modi)
L’Associazione è retta da un Consiglio Direttivo composto da otto? membri eletti ogni tre anni dall'Assemblea. I membri durano in carica fino alla scadenza del mandato. I componenti del Consiglio Direttivo sono rieleggibili e possono essere scelti soltanto tra i Soci. Il Consiglio Direttivo designa nel proprio ambito le singole cariche escluse quelle di Presidente, Vice Presidente, Tesoriere ed eventualmente altre cariche. Qualora nel corso del periodo di nomina venissero a mancare per qualsiasi ragione uno o più componenti del Consiglio Direttivo, lo stesso potrà procedere alla sostituzione dei membri mancanti per cooptazione tra i soci ordinari e aggregati. Il Consiglio potrà altresì nominare, per essere coadiuvato nella gestione delle iniziative dell'Associazione, Responsabili per la valorizzazione dell'Associazione o per attività specifiche da essa gestite, come l’organizzazione di eventi, attività culturali, attività sociali, progetti specifici, etc. Il potere di firma spetta disgiuntamente al Presidente, al Vice Presidente in caso di impedimento del Presidente  nonché a coloro che hanno eventualmente ricevuto dal Consiglio Direttivo specifici incarichi, ciascuno nell'ambito dei compiti ad essi attribuiti.

Articolo 17
(del Consiglio, poteri)
Il Consiglio Direttivo svolge l’amministrazione ordinaria e straordinaria dell’Associazione. Ha le attribuzioni ed i compiti connessi agli scopi dell'Associazione e previsti dal presente statuto che non siano specificamente riservati all'Assemblea. Inoltre:
- provvede alla programmazione e a quant'altro sia necessario per il conseguimento dei fini dell'Associazione;
- delibera la convocazione dell'Assemblea e redige l'ordine del giorno;
- delibera in merito agli accoglimenti delle domande di iscrizione dell'Associazione.

Articolo 18
(del Consiglio, modi delle riunioni)
Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta all'anno e ogni qualvolta ne faccia richiesta il Presidente o tre dei suoi componenti. Per la validità delle deliberazioni è necessaria la presenza della maggioranza dei componenti. Le deliberazioni vengono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei Consiglieri presenti. In caso di parità di voti, prevale quello del Presidente.

Articolo 19
(delle cariche, modalità)
Tutte le cariche ricoperte dagli aderenti all'interno dell'Associazione sono da ritenersi di tipo volontario e gratuito.


Presidente, Vice Presidente, Tesoriere

Articolo 20
(del Presidente, poteri)
Il Presidente del Consiglio Direttivo è anche Presidente dell'Assemblea. Al Presidente spetta la rappresentanza legale dell'Associazione di fronte a terzi e stipula i contratti dell’Associazione.
Il Presidente convoca e presiede le riunioni dell’Assemblea. All’inizio di ogni sessione, il Presidente nomina un Segretario dell'Assemblea il quale redige il verbale della riunione sotto la direzione del Presidente.
Il Presidente convoca il Consiglio Direttivo fissando l’ordine del giorno. Al Presidente spetta l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo e vigila sulla loro attuazione.
Il Presidente convoca la consulta delle Associazioni territoriali italiane e di quelle realta` che pur non essendo costituite in associazione rappresentano italiani o italianita` sul territorio cinese.
Articolo 21
(del Vice Presidente poteri)
In caso di assenza o impedimento del Presidente, le funzioni di cui al precedente articolo sono esercitate dal Vice Presidente.

Articolo 22
(del Tesoriere, poteri)
Il Tesoriere cura le scritture contabili dell'Associazione e ne relaziona al Consiglio Direttivo; gestisce la cassa ottemperando alle richieste vagliate dal Consiglio Direttivo; sulla base delle indicazioni fornite dal Consiglio Direttivo redige il bilancio di esercizio e il budget preventivo di spesa.


Scioglimento

Articolo 23
(dello scioglimento ed estinzione dell'Associazione)
L`Associazione ha durata illimitata ma all'Assemblea spetta il potere di sciogliere l'Associazione. L’Associazione si estinguerà se i Soci si ridurranno a meno di cinque.

Articolo 24
(legge applicabile)
Per quanto non previsto dal presente Statuto, si fa riferimento alle vigenti disposizioni legislative in materia.


Appendice

I

(Delle elezioni)

convocazione ed attività di fine mandato

1.

Il Capitolo elettivo deve essere celebrato entro tre anni da quello precedente.

2.

Il Presidente convoca il Capitolo elettivo con le modalità di seguito descritte.

Il Tesoriere deve presentare il bilancio in sede di Capitolo elettivo.

Ogni tre anni l`Assemblea elegge i componenti del Consiglio Direttivo. Ai fini della suddetta elezione il Consiglio Direttivo in carica inviera`  almeno trenta (30) giorni prima della convocazione dell`Assemblea Generale la richiesta di candidatura, con comunicazione scritta a tutti i soci. Ogni candidatura dovra` pervenire  entro dieci (10 ) giorni  dall`invio della richiesta. Le  candidature  cosi` raccolte verranno rese note con la comunicazione della convocazione dell`Assemblea Generale. La convocazione dell`Assemblea Generale avviene attraverso comunicazione scritta a firma del Presidente del Consiglio Direttivo, inviata a tutti i soci ordinari e aggregati, almeno quindici giorni prima dell`assemblea.

3. La votazione delle cariche che compongono il Consiglio deve essere preceduta da:

a) individuazione ed approvazione, da parte dell’Assemblea, del numero dei componenti il Consiglio, compresi Presidente  e Vice Presidente;

b) nomina, a cura del Presidente dell`Assemblea, del Segretario e di due scrutatori scelti tra l`Assemblea;

c) verifica, da parte del Segretario, dei presenti aventi diritto al voto; 

 

4.La elezione alle cariche sociali deve essere fatta in modo separato e con scrutinio distinto secondo il seguente ordine e con le maggioranze indicate:

  • Per primo si elegge il Presidente;

  • Per secondo si elegge il vice-Presidente

  • Per terzo si elegge il Tesoriere

  • Poi si eleggono i Consiglieri.

  • Infine, quando necessario, si eleggono tre Revisori dei conti, utilizzando un’unica scheda.

 

5.Per le elezioni del Presidente si richiede la maggioranza assoluta dei voti dei presenti, espressi in segreto. Dopo due scrutini inefficaci si procede per ballottaggio fra i due candidati che hanno ottenuto il maggiore numero dei voti o, se sono più di due, fra i due candidati più anziani di iscrizione all`Associazione; dopo il terzo scrutinio, se rimane la parità, si ritenga eletto colui che è più anziano di Professione.



6. Per le elezioni del Vice Ministro si proceda in uguale maniera.

7. Per l'elezione dei Consiglieri, dopo un primo scrutinio senza maggioranza assoluta, è sufficiente in un secondo scrutinio la maggioranza relativa dei voti dei presenti.

8. Il Segretario proclama il risultato delle elezioni; il Presidente, se tutto si è svolto regolarmente e gli eletti hanno accettato l'incarico, conferma l'elezione.

 

Successivamente, il Consiglio neo-eletto nella prima riunione provvederà mediante votazione, ad assegnare i diversi uffici ai consiglieri eletti dopo attenta analisi e fraterna discussione sulla disponibilità e capacità dei singoli ad esercitare uno specifico servizio. All`interno del Consiglio dovranno essere assegnati i seguenti incarichi:

  • Ambasciatore dell`Accoglienza;

  • Consigliere responsabile deli Eventi;

  • Consigliere responsabile dell`Accoglienza dei giovani e delle Attivita` Giovanili;

  • Consigliere responsabile Business and Network;

  • Consigliere responsabile delle Opere di carita` e beneficenza;

  • Consigliere responsabilerapporti con le Aziende.

Compiti:

Il Segretario

  • Redige verbale delle riunioni del Consiglio Direttivo e delle Assemblee;

  • Coordina le funzioni dell`Associazione assicurandosi che tutte le comunicazioni siano efficaci;

  • Conserva gli archivi e i libri dell`Associazione;

  • Invia comunicazione di convocazione del Consiglio Direttivo su richiesta del Presidente;

Ambasciatore dell`Accoglienza

  • Accoglienza e assistenza ai singoli e alle famiglie che si trasferiscono temporaneamente o definitivamente in Cina; A tal fine organizza riunioni, eventi e progettiper incontrare i nuovi arrivati e per aggiornare quelli che gia` sono permanenti sul territorio;

Consigliere responsabile degli Eventi

  • Organizza gli Eventiculturali e ricreativi a beneficio di tutti i soci. Supporta il consigliere che organizza un evento nel suo ambito di attivita`.

Consigliere responsabile dell`Accoglienza dei giovani e delle Attivita` Giovanili

  • Accoglie e assiste i giovani che si trasferiscono temporaneamente o definitivamente in Cina; A tal fine organizza riunioni, eventi e progetti per incontrare i nuovi arrivati e per aggiornare quelli che gia` sono permanenti sul territorio;

Consigliere responsabile Business and Network

  • Organizza incontri, eventi e progetti al fine di accogliere quanti hanno bisogno di assistenza nell`entrare nel mondo professionale locale; promuove incontri di network per favorire la conoscenza e lo scambio di informazioni ed esperienze; promuove corsi di aggiornamento, seminari e conferenze nel settore business.

Consigliere responsabile delle Opere di carita` e beneficenza

  • Organizza incontri, eventi e progetti al fine di promuovere opere di beneficenza a favore di associazioni e fondazioni, cura il progetto di beneficenza proprio dell`associazione, promuove iniziative di mutua assistenza nei confronti di connazionali in difficolta`. Si relaziona con altre organizzazioni benefiche.

Consigliere responsabile  rapporti con le Aziende

  • Si relaziona con le imprese italiane sul territorio per creare una cooperazione di intenti a favore della comunita` italiana.

  • Incontra le aziende italiane che vogliono entrare nel mercato cinese al fine di creare un supporto attraverso la comunita` italiana.

  • Rappresenta l`associazione in tutte le iniziative di promozione del Made in Italy.

 

 

 

 

9. Le schede votate e scrutinate debbono corrispondere agli elettori effettivi. Qualora siano in numero maggiore di quello degli aventi diritto, presenti al momento dell’espressione del voto, la votazione è nulla.

Se, all’ultima votazione utile, vi è parità di voto il Presidente dell`Assemblea

dichiara eletto il più anziano di iscrizione all`Associazione; qualora vi sia coincidenza di data dichiara eletto il più anziano di età.

 

 

10. passaggio consegne

 

Il Consiglio che ha terminato il proprio mandato, entro 10 giorni dalle elezioni deve consegnare a quello neo-eletto tutti gli atti ed i documenti dell`Associazione; i libri contabili e l’inventario aggiornato dei beni sottoscritti dal Presidente e dal Tesoriere, nonché beni mobili in uso per le attività dell`Associazione.

Quanto prima deve trasmettere, altresì, ogni altra informazione utile alla normale prosecuzione della vita di Associazione in ciascun ambito di servizio.

 

11.Il Tesoriere consegna al suo successore la contabilità e la cassa.

 

12. vacanza dei ruoli


a. Quando l'ufficio di Presidente rimanga vacante per decesso, rinunzia o altro impedimento di carattere definitivo, il Vice-Presidente ne assume l'ufficio fino al termine del mandato per il quale il Presidente era stato originariamente eletto.

b. Vacante l'ufficio di Vice-Presidente, uno dei Consiglieri viene eletto Vice Presidente dal Consiglio Direttivo dell`Associazione , con validità fino alla scadenza del Consiglio in carica.

c. Vacante l'ufficio di Consigliere, il Consiglio procederà alla sua sostituzione per cooptazione, con validità fino alla scadenza del Consiglio in carica.

 

Shanghai, 13 ottobre 2016

 

                                  

I soci Fondatori

 

Cristina Corsini __________________________________

 

Ambra Schilliro`__________________________________

 

Emma Miserocchi________________________________

 

Adriana Grimaldi_________________________________

 

Cristiana Barbatelli_______________________________

 

Ervis Micukaj_____________________________________

 

Filippo Garini ___________________________________

 

Frank A. Morris__________________________________

               

Giovanni Pisacane________________________________